Il mondo dimenticato è quello mal raccontato.

Il mondo dimenticato è quello che “non interessa”.

Le vittime della vanagloria umana non sono tutte uguali. La morte non è democratica e la democrazia è una chimera fatta di parole.

Perché l’informazione si occupa solo di notizie di parte e tante cose avvengono nell’ombra. Le guerre africane sono cannibali, truci, tra le peggiori al mondo, ma per saperne qualcosa bisogna impegnarsi come scavando tra segreti inconfessabili.

Esistono persone che compiono miracoli, ma non esistono.

Esistono persone che uccidono, stuprano e obbligano altri a fare altrettanto. Ma non esistono.

Esistono eroi. Ma non esistono.

Perché esiste solo ciò che è raccontato.

Zingarodimacondo restituisce dignità ai fatti umani dimenticati dall’informazione di parte, quella urlata dai talkshow televisivi come se fossero le uniche cose degne di nota.

Torna in cima